Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

RISCHIO SISMICO E VULCANICO

Oggetto:

SEISMIC AND VOLCANIC RISK

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
STE0071
Docenti
Sergio Carmelo Vinciguerra (Titolare del corso)
Dott. Daniele Giordano (Titolare del corso)
Corso di studio
Corso di Laurea Magistrale in Scienze Geologiche Applicate
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
GEO/08 - geochimica e vulcanologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti

Nozioni di base di Geologia.
Nozioni di base di Fisica Terrestre (Geofisica).
Nozioni di base di Vulcanologia.
Nozioni di base di Geologia Applicata e geotecnica.


Basic knowledges on Geology, Geophysics, Vulcanology, Applied Geology and Geotechnics.
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire un'adeguata preparazione in campo scientifico e tecnico-professionale nello studio del rischio sismico e vulcanico e relative applicazioni nella pianificazione del territorio. La prima parte dell'insegnamento introdurrà lo studente/studentessa all'applicazione della normativa "antisismica" ed all'utilizzo di una metodologia di analisi dei dati (storici e di sito) per arrivare alla stesura di carte di microzonazione sismica. La seconda parte dell'insegnamento affronterà le problematiche connesse con il rischio vulcanico in rapporto con i diversi centri eruttivi e le rispettive situazioni antropiche.

Si tratta di un insegnamento professionalizzante in quanto fornisce la basi per affrontare lo studio del rischio sismico: l'Italia, infatti, è uno dei paesi con una marcata attività sismica storicamente conosciuta. Parimenti vengono studiate le problematiche di mitigazione del rischio vulcanico relative al territorio italiano dove, tra l'altro, si trova la maggior concentrazione dei vulcani attivi del continente europeo.

 

To provide an adequate preparation both scientific and technical for the study of seismic and volcanic risk and its applications to territorial planning. The first part of the course will introduce the student to the application of the "anti-seismic" normative and to the use of a methodology for seismic data analysis (both historical and site specific) for local site response analysis and seismic micro-zoning. The second part of the course will address the problems associated with the volcanic risk in relation to the different eruptive centers and their related man-made situations.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

Conoscenza e capacità di comprensione.

Alla fine di questo insegnamento lo studente/studentessa dovrà:
- conoscere i principali metodi di analisi del rischio sismico e vulcanico e relativa mitigazione;
- conoscere le basi fisiche riguardanti lo studio della sismicità e del vulcanismo sul nostro territorio;
- conoscere i metodi di analisi e la loro applicazione nel determinare i parametri di rischio;
- acquisire le conoscenze necessarie per procedere alla zonazione del territorio. 

 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Alla fine di questo insegnamento lo studente/studentessa saprà:
- reperire autonomamente i dati relativi alla sismicità storica locale (Macrozonazione);
- procedere alla cartografia delle zone di rischio sulla base delle caratteristiche del substrato e dei terreni di copertura (Microzonazione); 
- interpretare dati geologici, geomorfologici, geofisici e geologico-tecnici ai fini di valutare gli effetti di sito in termini di sismicità;
- quantificare il rischio vulcanico attraverso lo studio di successioni vulcaniche (storiche e recenti) e valutazioni probabilistiche nella stima della Pericolosità (Hazard); 
- applicare le Procedure utilizzate nella determinazione delle soglie di allerta e di emergenza in fase di valutazione previsionale di un evento eruttivo.

 

Autonomia di giudizio

Alla fine di questo insegnamento lo studente/studentessa saprà formulare un giudizio su:
- settori del territorio soggetti a maggior rischio sismico e pianificazione del territorio;
- metodi e procedure nella quantificazione e mitigazione del rischio vulcanico.

 Abilità comunicative

Alla fine dell'insegnamento lo studente/studentessa dovrà sapere:
- comprendere ed utilizzare il linguaggio tecnico, scientifico e normativo usato in ambito  di Protezione Civile;
- comunicare con le diverse figure istituzionali, professionali e pubbliche circa le problematiche connesse con il rischio sismico e vulcanico.

 

Capacità di apprendimento

Al termine di questo corso lo studente/studentessa avrà le capacità di procedere autonomamente nell'acquisizione di dati sulla sismicità e sul rischio vulcanico utilizzabili in sede di pianificazione territoriale.

 

 

Learning and comprehension

At the end of this class the student will know:
- the methodologies applied in seismic and volcanic risk and its mitigation procedures;
- the physical bases in the study  of seismicity and volcanism, particularly focused on Italian targets;
- the analytical methods used in determining major risk assessment and related parameters;
- the technical tools to classify targets for risk assessment and zoning. 

Knowledge and comprehension capabilities

At the end of this class the student will know:
- how to use data banks to reconstruct local and historical seismicity (Macrozoning);
- to identify and report cartographically risk areas on the basis of local geology and soil-covers (Microzoning);
- to analyze geological, geomorphoplogical, geophysical data to identify the "site effects" on local seismicity;
- to quantify volcanic risk in the light of volcanic successions (historical and recent) and probability estimates focused in quantifying volcanic Hazard;
- to apply new and standard procedures in quantifying thresholds and anomalies of reference parameters in the attempt to better forecasting eruptive events.

Evaluating and judging capabilities

At the end of this class the student will be able to recognize:
- the regional sectors affected by seismic and volcanic risk, whose development needs to be opportunely planned;
- to use the appropriate procedures in analyzing, estimating and mitigating volcanic risk.

Communication tools

At the end of this class the student will know:
- how to understand and use the technical, scientific and legal language normally utilized in Civil Protection and Defense plans and actions;
- to be able to communicate and exchange ideas with institutional experts and professionals regarding seismic and volcanic risks' issues.

Final learning capabilities

At the end of this class, the student will have the capabilities to proceed on his/her own in acquiring selected data on seismicity and volcanic risk in areas that need specific urban developments and/or emergency plans during critical events.

Oggetto:

Programma

 

Natura e origine dei terremoti. Scale sismiche e mappe sismiche. Raccolta di dati sismici e banche dati disponibili. Sismicità storica ed assetti geologici locali, con particolare attenzione alla penisola italiana. Meccanismi focali dei terremoti e la loro interpretazione grafica. Tipi di terremoti e terremoti di alta magnitudo. Mitigazione del rischio sismico e tecniche geofisiche e geotecniche di stima del rischio sismico nello sviluppo urbano e nella pianificazione. Comportamento dinamico dei terreni, prove in sito e laboratorio. Metodi di analisi della risposta sismica locale e del rischio di liquefazione. Tipi di rischio vulcanico e quantificazione del rischio vulcanico (Valori-Vulnerabilità-Hazard). Esempi di rischio vulcanico selezionati in Italia. Il caso del Vesuvio. Cartografia e rischio vulcanico. Rischi connessi con eventi esplosivi, colate di lava e lahar. Segnali precursori di eruzioni vulcaniche. Monitoraggio dei vulcani e mitigazione del rischio vulcanico. Soglie geochimiche e geofisiche e allerta vulcanica (ad esempio il protocollo USGS). Eventi catastrofici, piani di evacuazione e le implicazioni sociali.
Esercitazioni sul rischio vulcanico.
Escursione didattica in un sito di interesse sismico e/o vulcanologico, rete di monitoraggio microsismico ed esecuzione di prove di caratterizzazione sismica.
Realizzazione relazione relativa alle esercitazioni effettuate con il docente.

 

Nature and origin of earthquakes. Seismic scales and seismic maps. Collection of seismic data and available data banks. Historic seismicity and regional geology with particular emphasis to the Italian peninsula. Focal mechanisms of earthquakes and their graphical interpretation. Types of earthquakes and high-magnitude earthquakes. Mitigation of seismic risk and geophysical and geotechnical techniques in estimating seismic risk in urban development and planning. Dinamic soil behaviour and methodological methods for seismic site response analisis and liquefaction risk.
Types of volcanic risk and quantification of volcanic risk (Values-Vulnerability-Hazard). Selected examples of volcanic risk in Italy. The case of Mount Vesuvius. Cartography and volcanic risk. Risks connected with explosive events, lava flows and lahars. Precursory signals of volcanic eruptions. Volcano monitoring and mitigation of volcanic risk. Geochemical and geophysical thresholds and volcanic alert (e.g. the USGS protocol). Catastrophic events, evacuation plans and social implications.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

 

Il corso è organizzato in:

Lezioni frontali (N. ore): 32

Esercitazioni teoriche (N. ore): 16

Esercitazioni in campo (N.ore): 8

16 ore per la realizzazione di relazioni relative alle esercitazioni effettuate con il docente (pari a 0,67 cfu)

L'insegnamento sarà tenuto in aula in presenza per gli studenti prenotati con le modalità del servizio 'student booking', ma a causa dell’emergenza sanitaria dovuta a Covid-19, verrà anche erogato online in diretta streaming tramite la Piattaforma Webex (senza registrazione)

 

The teaching activity will consist of:

Academic lessons (N. of hours): 32

Exercises (N. of hours): 16

Field trip (N. of hours): 8

16 Hours for compiling  a report on the exercises on data banks regarding seismicity and volcanoes (for a total of 0,67 cfu)

The course will be hold face to face for the students booked via the service ‘student booking’. Due to the COVID-19 pandemic, it will be also given live online via Webex platform (no recording).

 

 

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

A causa dell'emergenza COVID-19 (e fino al perdurare della stessa) l'esame sarà possibile sia in presenza che in modalità remota. Le relazioni assegnate devono essere consegnate almeno 2 giorni prima dell'esame inviandole a: sergiocarmelo.vinciguerra@unito.it; daniele.giordano@unito.it

L'esame si svolge mediante una prova orale. Alla prova orale lo studente/studentessa discuterà 2 argomenti tra i temi o esercitazioni trattati durante il corso con l'ausilio di una breve relazione scritta e la presentazione sviluppata durante il corso. La prova orale consiste quindi nella revsione e discussione della relazione e in altre domande volte ad accertare la conoscenza del programma e di applicazione delle conoscenze acquisite.

 

 

Due to the COVID-19 pandemic (and until its end), the exam can be carried out either in person or via Webex platform. The written report must be sent at least 2 days before the exam to: sergiocarmelo.vinciguerra@unito.it; daniele.giordano@unito.it

The exam consists of an oral discussion. At the oral exam, the student presents two topics of his/her choice which he/she will develop with the help of a short written report and a presentation developed during the course. The oral exam will consist of the revision and discusssion of the written report and other questions on the program to ascertain the knowledge of the program, the ability to synthesize and apply the knowledge acquired.

 

 

 

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro


Oggetto:
Libro
Titolo:  
An Introduction to Seismology, Earthquakes and Earth Structure
Editore:  
Wiley-Blackwell
Autore:  
Stein S., Wysession M.


Oggetto:
Libro
Oggetto:


I testi base consigliati sono:
Bolt A.(1986). I terremoti, Zanichelli Editore, 238 p.
Riga G.(2008) Microzonazione sismica, Dario Flaccovio Editore, 271 p.
Scandone R., Giacomelli L. (2002) Vulcanologia. Liguori Editore, Napoli, 660 p.
E' consigliata la consultazione del seguente materiale per approfondimenti e integrazioni: L. Casertano 1996. Vulcani e terremoti. Edizioni Scientifiche Italiane, 428 p. L. Giacomelli & R. Scandone, 2007. I Vulcani d'Italia, Liguori Editore, 475 p.

 

Bolt A.(1986). I terremoti, Zanichelli Editore, 238 p.
Riga G.(2008) Microzonazione sismica, Dario Flaccovio Editore, 271 p.
Scandone R., Giacomelli L. (2002) Vulcanologia. Liguori Editore, Napoli,
660 p.
The consultation of the following material is also suggested:
L. Casertano 1996. Vulcani e terremoti. Edizioni Scientifiche Italiane, 428
p .
L. Giacomelli & R. Scandone, 2007. I Vulcani d'Italia, Liguori Editore, 475 p.



Oggetto:

Orario lezioniV

Registrazione
  • Aperta
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 15/10/2021 17:52
    Non cliccare qui!